News

Scienze e Tecnologie Chimiche a Milano Bicocca: un corso di laurea che guarda al lavoro

23 aprile 2020
Logo Bicocca
Una laureata in Scienze e Tecnologie Chimiche, e ora studentessa del primo anno della Laurea Magistrale a Milano-Bicocca, racconta la sua esperienza da studentessa, quali erano le sue aspettative e perché scegliere questo Corso di Laurea ...
A breve uscirà il bando per la selezione dei nuovi studenti per il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Chimiche presso l’Università degli Studi di Milano–Bicocca.
Magda Collarile, laureata in Scienze e Tecnologie Chimiche e ora studentessa del primo anno della Laurea Magistrale, racconta in questa intervista la sua esperienza da studentessa, quali erano le sue aspettative e perché scegliere questo Corso di Laurea.

Perché scegliere il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Chimiche in Bicocca?
Una laurea in Chimica è uno strumento di scoperta che offre l’opportunità di comprendere a pieno i fenomeni in continua evoluzione attorno a noi, scoprendone i "perchè" e i "come". La chimica spazia da fenomeni indispensabili per la vita, come la fotosintesi, allo studio di composti naturali come i nutrienti, fino alla produzione di prodotti sintetici di primaria importanza come i farmaci, le materie plastiche o i detergenti. Tutte queste tematiche mi hanno continuamento stimolato ad apprendere nozioni derivanti da diversi settori.

Ciò che ho apprezzato di più di questo corso di studi è la sua interdisciplinarietà. Basti pensare che i docenti del corso appartengono a tre diversi Dipartimenti: Scienza dei Materiali, Scienze dell’Ambiente e della Terra, e Biotecnologie e Bioscienze. In questo modo noi studenti abbiamo potuto personalizzare gli studi sviluppando i nostri interessi e passioni più forti. Infatti, l’ultimo anno del corso prevede un tirocinio formativo che consente agli studenti di specializzarsi in uno dei tanti settori della chimica e fornisce competenze tecniche a completare il profilo professionale. Alcuni dei miei compagni di corso hanno frequentato il terzo anno presso le aziende del territorio seguendo il percorso duale Università-Impresa (attivo dal 2017), molto promettente per l’ingresso nel modo del lavoro.

Ultimo ma non meno importante, il tasso di disoccupazione estremamente basso dei laureati in Chimica è sicuramente un punto forte. Dopo solo un anno dalla laurea, più dell’80% dei laureati in Chimica ha un lavoro stabile, come riportato dalle analisi statistiche di AlmaLaurea.

Leggi l'intervista completa sul sito unimib.it