Ingegnere di progetto e di processo/produzione

Formazione preferibile

I requisiti formativi fondamentali richiesti a chi si affaccia al mondo del lavoro come ingegnere di progetto e di processo/produzione del candidato ideale sono la laurea in ingegneria chimica, la conoscenza dei tools di progettazione e sviluppo, e la conoscenza in materia di prevenzione degli infortuni.

Di cosa si occupa?

Le mansioni dell’ingegnere di progetto e processo/produzione sono varie ed eterogenee.
Egli è impegnato nel coordinamento e controllo dell’esercizio degli impianti, con riguardo a parametri produttivi e qualitativi, in accordo ai fabbisogni del mercato e al piano di produzione, e nel rispetto della sicurezza e dell’ambiente.
In secondo luogo, definisce il Piping and Instrumentation Diagram (P&ID), cioè i diagrammi di strumentazione e tubazioni, e il layout di processo, descrivendo in maniera puntuale la sequenza fisica delle apparecchiature e dei sistemi.
In terzo luogo, contribuisce attivamente a identificare e proporre interventi e/o misure correttive da adottare all'occorrenza per ottenere migliori rese impiantistiche, mantenendo il prodotto entro le caratteristiche definite.
L’ingegnere di progetto studia soluzioni per il miglioramento continuo dell’affidabilità e dell’efficienza energetica dell’impianto, gestisce progetti di ricerca e sviluppo di nuovi materiali, prodotti o componenti, a partire dalla realizzazione di prototipi ed implementazione di nuove tipologie, sino al lancio in produzione su scala industriale.
Oltre a tutto ciò, il professionista di cui stiamo indagando il profilo, prepara e stende project plan di intervento, descrivendo gli scopi, le risorse, i tempi e i costi necessari alla realizzazione del progetto, avviando congiuntamente una prima valutazione di rischio, partecipa alla scelta delle imprese appaltatrici per l’esecuzione dei lavori di modifica, miglioria o erezione di impianto.
Partecipa, in collaborazione con l’Ufficio Acquisti, alla scelta dei materiali e degli strumenti, e alla negoziazione dei costi relativi, supervisiona gli interventi impiantistici e le relative attività di montaggio delle squadre di intervento, controllando la corretta esecuzione delle attività, il corretto posizionamento delle apparecchiature e delle componenti dell’impianto, la funzionalità dei sistemi ingegneristici ed il rispetto delle tempistiche prestabilite.
Rileva e propone soluzioni di rimozione delle anomalie di impianto. Pianifica, in collaborazione con il Dipartimento di manutenzione, le fermate periodiche necessarie alla sicurezza degli impianti. Produce report e documentazione specifica di rilevazione dati e calcoli di verifica.
Governa i processi e le procedure documentali e di certificazione e cura i rapporti con i relativi enti esterni preposti. 

Qualche consiglio utile

Fra le attitudini e le capacità richieste all'ingegnere di progetto, si possono annoverare:

  • spiccate capacità di organizzazione e pianificazione, accuratezza;
  • forte senso di responsabilità e sensibilità ai temi della qualità, della sicurezza e del rispettoambientale;
  • buona adattabilità alle varie situazioni;
  • capacità di analisi e proattività.