Addetto logistica

Formazione preferibile

Si può accedere ad una posizione nella logistica grazie a diversi tipi di laurea di stampo economico o scientifico, come ad esempio ingegneria gestionale.
È importante che il candidato abbia conoscenze di base in ambito economico e nel campo della legislazione per il trasporto dei materiali pericolosi

Di cosa si occupa?

Le mansioni sono molteplici, e fra loro eterogenee: l’addetto alla logistica organizza e ottimizza lo smistamento, la movimentazione e lo stoccaggio delle merci all'interno dei siti aziendali, monitora, in coordinamento con l'ufficio acquisti e con l’ufficio vendite, lo stoccaggio delle materie prime e dei materiali di consumo e supporta la programmazione del loro approvvigionamento.
L’addetto logistica pianifica i carichi di produzione in uscita in funzione degli ordini ricevuti da parte dei cliente e della programmazione produttiva, per cui deve coordinare le attività degli addetti al magazzino.
È suo compito quello di negoziare le tariffe di trasporto con i fornitori e con la Direzione Aziendale, nel rispetto del budget assegnato, emettere gli ordini di trasporto, curare la documentazione specifica - inclusa quella afferente a procedure doganali, utile alla spedizione della merce - e stipulare polizze di carico per trasporti via mare, laddove previsti, ed il relativo sdoganamento della merce nel paese di destinazione.
Infine, l’addetto alla logistica ottimizza il flusso di ricevimento e smistamento delle merci, verificando l’avvenuta consegna degli ordini presso i siti che lo richiedono e la loro integrità, anche avvalendosi di un sistema informatizzato che monitori i costi delle operazioni e raccolga le informazioni per l’elaborazione delle analisi di flusso.

Qualche consiglio utile

Nel lavoro dell’addetto alla logistica è fondamentale la capacità di organizzarsi in maniera efficace e di stabilire le priorità.
Le sue capacità relazionali gli consentono di collaborare e contrattare con persone che operano sia all'interno, sia all'esterno dell’azienda. Da ultimo, l’addetto alla logistica vanta una conoscenza approfondita della lingua inglese e, possibilmente, di un’altra lingua.