Non è tutto oro quello che luccica

Metalli di transizione
79 Au Oro 196,97000 Numero atomico Nome Simbolo Peso atomico
Sarà per il suo colore brillante, oppure perché è possibile trovarlo in natura allo stato nativo o ancora per la sua malleabilità, l’oro, noto agli umani fin dalla preistoria, probabilmente è stato il primo metallo mai usato dalla specie umana.Considerato a lungo come il più nobile tra i metalli, è stato adottato come simbolo di regalità e come valore di scambio e pagamento universale. 

Ma il 79esimo abitante della Tavola periodica è anche protagonista di grandi miti, come quello di Re Mida, sovrano di Frigia. Racconta la leggenda che il re, uomo avido e presuntuoso, avesse offerto ospitalità a Silano, precettore di Dioniso, e in cambio avesse ottenuto dal dio la capacità di trasformare in oro qualsiasi cosa toccasse. Ben presto si rese conto però che questo lo avrebbe portato alla morte per stenti e fame, e implorò il dio di liberarlo dal suo potere. E Dioniso, impietosito, lo accontentò. 

D’oro era anche il pomo che Eris, dea della discordia, portò al banchetto nuziale di Peleo e Teti. Sul pomo era incisa la frase Alla più bella. La competizione per aggiudicarsi il titolo si accese tra le dee Era, moglie di Zeus, Atena e Afrodite e spettò a Paride (che si scoprì poi figlio del re Priamo di Troia), il compito di decretare la vincitrice. La scelta ricadde su Afrodite, che in cambio promise a Paride l'amore della terrestre più bella del mondo...purtroppo questa era Elena, già sposata con Menelao, re di Sparta. Quando Paride la rapì per portarla con sè a Troia, Menelao e il fratello Agamennone, con tutti gli eserciti della Grecia, scatenarono la terribile guerra di Troia.