Logo - Chimica una buona scelta

Selezionati i vincitori dei Giochi della Chimica 2019, a luglio la sfida internazionale a Parigi

I Giochi della Chimica, organizzati a livello nazionale dalla Società Chimica Italiana (SCI) in convenzione con il Ministero della Pubblica Istruzione, sono ormai da anni inseriti nell'elenco delle iniziative volte ad incentivare l’eccellenza degli studenti nei percorsi d’istruzione (D.Lgs 262/2007).

La SCI, una tra le più grandi Società scientifiche italiane ed una delle più antiche (eretta in Ente Morale già nel 1926), ha infatti tra i suoi scopi statutari anche quello di promuovere lo studio della Chimica nelle Università ed in tutte le Scuole di ogni ordine e grado ed è attivamente impegnata nel divulgare la conoscenza della Chimica e l’importanza delle sue applicazioni nel quadro del progresso e del benessere dell’umanità.

I Giochi della Chimica sono rivolti agli studenti di tutte le scuole superiori e si articolano in tre Classi di Concorso: la Classe A, riservata in maniera indifferenziata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore, la Classe B riservata agli studenti del successivo triennio che frequentano istituti non compresi tra quelli di seguito indicati e, infine, la Classe C riservata agli studenti del triennio dei nuovi Istituti Tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Chimica, materiali e biotecnologie.

L’edizione 2018/2019 dei Giochi ha preso il via nel mese di novembre 2018 con la registrazione telematica di scuole e studenti: gli studenti sono stati selezionati a livello di singolo istituto dai loro docenti tra diverse decine di migliaia di ragazzi appartenenti a 727 scuole distribuite su tutto il territorio nazionale.

A questa prima fase di selezione hanno fatto seguito le Finali Regionali, gestite dalle Sezioni regionali della SCI, i Presidenti delle Sezioni SCI ed i loro collaboratori vanno ringraziati per il loro impegno in questa fase dei Giochi, che si sono tenute in contemporanea sabato 4 maggio in 19 regioni, in trentasei sedi (di norma Dipartimenti Universitari) a cui hanno preso parte ben 7.474 studenti suddivisi nelle predette tre Classi di Concorso.

La prova consiste nella risoluzione di 60 quesiti a risposta multipla, ovviamente differenziati per Classe di Concorso, in un tempo massimo di 150 minuti.

Sabato 18 maggio si sono poi svolte nelle varie sedi regionali le Premiazioni di queste Finali con premi consegnati a circa 200 studenti i cui nomi sono stati pubblicati nei siti web delle Sezioni regionali della SCI raggiungibili anche attraverso il sito web nazionale della SCI: www.soc.chim.it

Il primo classificato delle tre Classi di Concorso di ciascuna regione, 57 studenti, più un certo numero di studenti meritevoli, contingentato per ciascuna regione, per un totale di 100 sono stati ammessi alle Finali Nazionali dei Giochi di Roma.
Questi 100 studenti, accompagnati da 19 docenti, uno per delegazione regionale, si sono ritrovati il giorno 29 maggio a Roma, nella apprezzatissima e gradevole sede dell’Hotel Parco Tirreno, dove il giorno seguente alle ore 9.30 si sono svolte le prove nazionali con un meccanismo identico a quello delle prove regionali.

Durante le prove degli studenti, che si sono svolte in un clima sereno ma colmo di aspettative tutti gli studenti erano infatti fortemente motivati e desiderosi di ben figurare, i docenti accompagnatori hanno partecipato ad alcuni seminari di aggiornamento tenuti dalla prof. Maria Funicello della Divisione di Didattica Chimica della SCI.

Nel primo pomeriggio studenti e docenti accompagnatori hanno esaminato i quesiti discutendoli con i Membri del Gruppo Quesiti, in particolare con i Soci Gerardino D’Errico, Roberto Esposito e Mauro Iuliano a cui vanno i più sentiti ringraziamenti per il loro lavoro di preparazione dei quesiti, e poi, mentre i membri del Coordinamento Nazionale, coadiuvati dal Gruppo Quesiti, procedevano alla correzione degli elaborati, docenti e studenti hanno avuto un po' di tempo libero.

Alle ore 19, prima della cena, in un clima festoso sono stati consegnati a tutti i partecipanti gli attestati di partecipazione e alcuni oggetti in ricordo dell'evento e successivamente il prof. Giorgio Cevasco ha parlato sul tema “2019 Anniversari tra Scienza ed Arte”.

La cerimonia di Premiazione si è svolta subito dopo cena ed è stata aperta dai saluti della prof.ssa Angela Agostiano, Presidente SCI e del dottor Giuseppe Riva di Federchimica e con la partecipazione del Presidente SCI eletto per il prossimo triennio, il prof. Gaetano Guerra. Come di consueto ha preso parte alla cerimonia anche il dott. Giorgio Gibertini che da anni offre alle scuole dei ragazzi che hanno conquistato una Medaglia d’Oro una bilancia Gibertini.

Sono stati quindi proclamati i nomi dei vincitori e dei secondi e terzi classificati di ciascuna delle tre Classi di Concorso di queste Finali Nazionali che hanno ricevuto Coppe, Medaglie e Attestati di Merito, e buoni acquisto. Sono state inoltre attribuite anche diverse Menzioni Speciali.

Ed ecco tutti i nomi dei premiati:
Classe di concorso A
Medaglia d’Oro: Giacomo Calogero, Puglia
Medaglia d’Argento: Angelo Carmine Visconti, Puglia
Medaglia di Bronzo: Elia Bergamin, Veneto
Menzione Speciale: Andrea Pozzi, Lombardia; Davide Di Prato, Abruzzo; Matteo Vannini, Toscana

Classe di concorso B
Medaglia d’Oro: Paolo Giaretta, Veneto
Medaglia d’Oro: Francesco Mazza, Friuli Venezia Giulia
Medaglia d’Oro: Giancarlo Saran Gattorno, Veneto
Medaglia d’Argento: Teresa Guidone, Campania
Medaglia di Bronzo: Francesco Sicignano, Campania
Menzione Speciale: Elia Bronzo, Umbria; Daniele Furlanetto, Veneto; Federico Fidanza, Toscana

Classe di Concorso C
Medaglia d’oro: Giovanni Pellegrino, Puglia
Medaglia d’argento: Francesco Amadio, Friuli Venezia Giulia
Medaglia d’argento Alberto Ariosto, Lombardia
Medaglia di Bronzo: Giulio Savelli, Lombardia
Menzione Speciale: Damiano Castrignanò, Puglia; Emanuele Marcone, Lombardia

Al termine della Premiazione sono poi stati comunicati i nominativi dei ventiquattro studenti convocati per prendere parte alla selezione, che si è svolta il mattino del giorno 31 maggio, per la costituzione di un gruppo di studenti che parteciperà ad un allenamento intensivo, in preparazione delle Olimpiadi Internazionali della Chimica 2019, che si svolgerà nel Collegio Ghislieri di Pavia nella settimana dal 30 giugno al 6 luglio pv.

Dopo questa prima sessione di allenamenti verranno individuati i quattro ragazzi che formeranno la squadra italiana e che, dopo aver sostenuto dal 14 al 21 luglio un’altra settimana di allenamento intensivo sempre presso il Collegio Ghislieri di Pavia, partiranno alla volta di Parigi per partecipare dal 21 al 30 luglio 2019 alla LI Olimpiade Internazionale della Chimica.

Alle Olimpiadi partecipano una ottantina di nazioni con una squadra formata da 4 studenti (accompagnati da due Mentor) che non abbiano ancora completato il ciclo di istruzione secondario. Gli studenti devono affrontare sia prove pratiche (sintesi di composti organici, determinazioni quantitative, interpretazione di spettri, ed altro ancora) che teoriche (domande a risposta multipla, risoluzione di problemi di chimica-fisica, chimica organica, chimica generale, chimica inorganica). In base alle prove effettuate viene assegnato ad ogni studente un punteggio che permetterà la formazione della classifica e quindi l’assegnazione delle Medaglie d’oro, d’argento e di bronzo e dei
Diplomi di Merito. 

Non resta dunque che augurare agli studenti italiani di farsi onore alle Olimpiadi e di tornare con un ricco bottino di medaglie!!!


MappaPrivacy   
Tutti i diritti sono riservati a Federchimica©2012 via Giovanni da Procida, 11 20149 Milano - C.F. 80036210153