Logo - Chimica una buona scelta
Ingegneri chimici da avviare alla produzione

Corso di laurea privilegiato
Laurea magistrale in Ingegneria Chimica.

Conoscenze fondamentali fornite dal corso di laurea
Triennio di orientamento “tecnico ed esercizi”, focalizzato sulla gestione degli impianti e non sulla loro progettazione.

Conoscenze apprezzate dalle imprese
Fondamenti di chimica e fisica dello stato solido
Operazioni unitarie anche non convenzionali quali quelle relative a solidi, separazione di liquidi e gas con membrane, operazioni su materiali viscosi.
Affidabilità e sicurezza in generale e con riferimento alle reazioni chimiche (analisi del rischio, tossicologia delle sostanze).
Criteri di prevenzione di infortuni e patologie, mezzi di protezione personale e degli impianti, riferimenti legislativi e istituzionali.
Ispezioni, tecniche di manutenzione, materiali per l’industria chimica, controllo della corrosione.
Strumentazione e controllo di impianti e processi, in particolare discontinui.
Elementi di controllo della produzione (fuori norma e recuperi, statistica e qualità) e di logistica della produzione (programmazione della produzione, stoccaggi, approvigionamenti).

Qualche consiglio
Stage presso il reparto di produzione di un’impresa di processo, senza disdegnare l’eventuale inserimento in turno. Gli argomenti connessi al controllo della produzione e dei processi e alla sicurezza si prestano bene ad essere sviluppati durante uno stage in azienda.

Possibili sbocchi professionali

  • Ingegnere di progetto
  • Ingegnere di processo/produzione.

MappaPrivacy   
Tutti i diritti sono riservati a Federchimica©2012 via Giovanni da Procida, 11 20149 Milano - C.F. 80036210153