Logo - Chimica una buona scelta
I principali profili professionali

Per un giovane laureato in discipline chimiche lavorare nell’industria chimica può significare inserirsi in aree funzionali anche molto diverse tra loro e, di conseguenza, occuparsi di attività differenti.

Questa sezione si propone di delineare i profili professionali più significativi nell’intento di spiegare cosa fanno concretamente i chimici nelle imprese chimiche e quali competenze e attitudini vengono loro richieste.

E’ importante chiedersi quale figura professionale potrebbe corrispondere meglio alle proprie aspirazioni e capacità, al fine di costruirsi un profilo formativo coerente e orientarsi più facilmente nella ricerca di un’occupazione.

E’ d’obbligo precisare che i profili qui proposti non sono in grado di esaurire tutte le possibili figure professionali presenti nelle imprese chimiche.
Talvolta, i confini tra una posizione e l’altra sono sfumati. Potrà quindi capitare che una certa figura professionale sia definita in modo diverso da un’azienda all’altra e che, in certa misura, differiscano anche le mansioni e le responsabilità a essa assegnate.

Ogni profilo professionale è descritto attraverso:

  • i contenuti dell’attività;
  • i principali requisiti formativi, vale a dire i corsi di laurea privilegiati ed eventuali competenze specifiche richieste
  • le attitudini e le capacità più caratterizzanti.

Per brevità, alcuni requisiti indispensabili per qualsiasi tipo di attività in un’impresa chimica - quali ad esempio le conoscenze chimiche di base o la familiarità con la lingua inglese - non vengono indicati ma dati per scontati.

MappaPrivacy   
Tutti i diritti sono riservati a Federchimica©2012 via Giovanni da Procida, 11 20149 Milano - C.F. 80036210153