Logo - Chimica una buona scelta
Come investire al meglio nel proprio futuro

Quali opportunità per i laureati chimici?
Negli ultimi anni, l’industria chimica ha progressivamente ridotto il numero dei suoi addetti. Questo fenomeno può portare a pensare che non ci siano sbocchi lavorativi interessanti per giovani laureati in discipline chimiche.
Al contrario, le imprese chimiche esprimono una forte domanda di laureati. Lo dimostra il fatto che, a fronte di una presenza di laureati attualmente pari al 18% degli addetti, l’incidenza sulle nuove assunzioni supera il 26%.
La tendenza si spiega con la necessità di aumentare il livello di istruzione dei propri addetti al fine di aumentare la capacità innovativa e il contenuto tecnologico delle aziende in un contesto di crescente competizione e di esigenze sempre più sofisticate della clientela.
Inoltre, è bene ricordare che non tutti i laureati in discipline chimiche lavorano nell’industria chimica. Sempre di più:

  • lavorano nelle imprese clienti dell’industria chimica (che sono la gran parte dei settori industriali) al fine di gestire e migliorare l’utilizzo dei prodotti chimici;
  • trovano impiego nel settore dei servizi, soprattutto in attività – come ad esempio la gestione ambientale e degli impianti - prima svolte all’interno delle imprese chimiche e ora affidate ad imprese esterne specializzate o ai laboratori di analisi.

Ciò significa che non bisogna pensare alla sola industria chimica quale possibile sbocco lavorativo.
Tra i settori chimici non è peraltro compresa la farmaceutica che offre certamente molte opportunità interessanti per i giovani laureati in discipline chimiche, ma presenta caratteristiche ed esigenze diverse.

MappaPrivacy   
Tutti i diritti sono riservati a Federchimica©2012 via Giovanni da Procida, 11 20149 Milano - C.F. 80036210153