Logo - Chimica una buona scelta
Filippo, 30 anni - responsabile ambiente e qualità

Il chimico inquina?
Se il chimico è un inquinatore, allora chi produce energia cos’é? Un folgoratore? Scherzi a parte, è proprio conoscendo la chimica che non si inquina e utilizzandola con coscienza si può aiutare chi è interessato a preservare e curare l’ambiente, anzi la chimica aiuta a disinquinare.

E' vero che la chimica è pericolosa?
Solo un utilizzo colposo della chimica può creare problemi.
Per evitarne l’uso improprio è opportuno conoscerla, approfondirla, scoprirne il valore educativo e creare una cultura. Solamente con questo approccio si può scoprire quanto la chimica apra le porte all’innovazione e allo sviluppo economico

E’ possibile lavorare in un’industria chimica rispettando dell’ambiente?
Produrre oggi significa innanzitutto operare nel rispetto di severi standard di sicurezza per l’ambiente di lavoro e dei limiti di legge per le emissioni sia liquide sia gassose.
L’obbiettivo è lo Sviluppo Sostenibile cioè un corretto equilibrio tra componente economica, sociale e ambientale. Per i giovani laureati chimici questo ambito rappresenta una buona opportunità di lavoro, da un lato perché la sua gestione richiede nuove figure professionali altamente qualificate, dall’altro perché ogni area aziendale viene coinvolta in questa nuova impostazione.
Questa figura professionale assicura il costante controllo di tutte le attività connesse alla produzione: dagli acquisti all’immissione del prodotto sul mercato nel rispetto delle leggi locali e internazionali relative alla salute, alla sicurezza e alla protezione ambientale.
Le doti principali di chi opera in questo ambito sono: capacità di lavorare in gruppo e doti organizzative, di pianificazione e comunicazione.

MappaPrivacy   
Tutti i diritti sono riservati a Federchimica©2012 via Giovanni da Procida, 11 20149 Milano - C.F. 80036210153